Oreste Pastorelli

oreste pastorelli

twitter

SALUTE, PASTORELLI (PSI): ASSISTENZA PER BIMBI AFFETTI DA DISTURBO DA DEFICIT DI ATTENZIONE/IPERATTIVITÁ

Roma, 12 dicembre 2014 – “Un disturbo evolutivo dell’autocontrollo, un’autentica patologia che ancora deficia di un’adeguata assistenza socio-sanitaria, necessaria per sostenere le
famiglie dei bambini affetti dalla sindrome”. Così il deputato Psi Oreste Pastorelli in un’interrogazione parlamentare a risposta scritta, indirizzata al ministro della Salute ha spiegato il problema legato all’ADHD, il disturbo da deficit di attenzione ed iperattività, di cui è affetto il 4% della popolazione italiana. “Ritengo necessaria l’approvazione delle linee guida ADHD in età evolutiva e adulta – ha aggiunto Pastorelli – sia per quanto riguarda le indicazioni terapeutiche sia per predisporre una campagna – non solo di informazione - ma anche di formazione a supporto dei familiari e degli insegnanti”.

BIODIVERSITÁ, PASTORELLI (PSI): BENE IL DDL PER RILANCIO ECONOMIA

Roma, 11 dicembre 2014 – E’ stato discusso ieri il disegno di legge 348 che affronta il tema della biodiversità agraria e alimentare. “Si tratta di un’iniziativa che concretizza alcune posizioni che ho preso nella mia attività parlamentare” ha dichiarato il deputato Psi, Oreste Pastorelli durante l’intervento in Aula. Il provvedimento contiene alcune misure che non solo rafforzeranno la tutela dell’ambiente e della sua naturale biodiversità, ma “favoriranno anche un rilancio del settore primario, in particolare dell’agricoltura eco-sostenibile, volano per la ripresa economica” ha aggiunto l’esponente socialista. Il disegno di legge esplicita il concetto secondo cui la cura del nostro territorio non può non passare anche attraverso “un sostegno agli imprenditori agricoli, soprattutto se giovani” ha sottolineato Pastorelli, che nel marzo 2013 ha presentato una proposta di legge – come primo firmatario – per liberare i terreni agricoli pubblici, e assegnarli ai giovani imprenditori per lo svolgimento di attività agricole.

LAGO DI VICO, PASTORELLI (PSI): BONIFICARE ZONA PER SALVAGUARDARE POPOLAZIONE

Roma, 10 dicembre 2014 – Dopo aver resonoto che nell’ex magazzino di Ronciglione attualmente non sono presenti ordigni bellici e sostanze pericolose, il ministro della Difesa, Roberta Pinotti – in risposta al question time (l’interrogazionea risposta immediata in Aula) presentato dal deputato Psi, Oreste Pastorelli – ha spiegato che “l’avvio per la seconda azione di bonifica della zona è previsto per il prossimo 7 gennaio”. L’impianto era stato costruito durante il regime fascista sulle rive del Lago di Vico per la sperimentazione e produzione di armi chimiche e ordigni speciali, per poi essere riconvertito per la produzione di candele nebbiogene e fumogeni. “Le prime operazioni di bonifica iniziarono solo a metà degli anni ’90 – ha ricordato il deputato socialista – per concludersi con l’annuncio di assenza di rischi di contaminazione per le popolazioni limitrofe”. Negli annisuccessivi le autorità militari hanno però evidenziato – in alcuni punti – concentrazioni di arsenico e di altri metalli pesanti superiori alla soglia di contaminazione, evidenziando “la necessità di rimuovere gli ordini inesplosi e altri residuati bellici ancora presenti nell’impianto, per poi procedere a una bonifica dell’area” ha spiegato Pastorelli, bonifica mai intrapresa, ma necessaria e urgente per garantire la sicurezza dei cittadini della zona.

 

IMU TERRENI AGRICOLI, PASTORELLI (PSI): GOVERNO RIVEDA CRITERI ESENZIONE

Roma, 03 dicembre 2014 – “Una scelta gravissima che penalizzerebbe il settore dell’agricoltura già duramente colpito dalla crisi economica e dai disastri idrogeologici”. Così Oreste Pastorelli, deputato del Partito Socialista Italiano e membro della commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici commenta il decreto ministeriale che regolamenta l’imposizione per l’IMU agricola.

Il deputato socialista chiede al governo di dare un segnale forte agli agricoltori e a tutto il comparto, cuore pulsante dell’economia italiana, rivedendo  i criteri di esenzione dal pagamento dell’IMU che riguardano le aziende agricole in attività.  Pastorelli ha sottolineato che se il decreto non venisse modificato “ci troveremmo di fronte a una totale insensibilità nei confronti di un settore produttivo centrale per il Paese”. Questo decreto, infatti, riporterebbe indietro l’attività del governo per gli impegni presi e le misure adottate per i giovani agricoltori e per la valorizzazione del made in Italy agroalimentare.

“Il settore agricolo sta già pagando un prezzo altissimo a causa dei danni provocati dalle piogge torrenziali e dal dissesto idrogeologico frutto anche di scellerate politiche di cementificazione dei territori. Mai come in questo periodo, gli imprenditori agricoli a fronte dei danni incalcolabili subìti, debbono essere incentivati a resistere” ha concluso l’esponente socialista.

 

Facebook Like Button for Dummies