I vigili di #Montegrotto si addestrano al poligono

Corso intensivo per la Polizia locale. Mortandello: «Esigenza reale». Gli agenti sperimenteranno tecniche di irruzione e di difesa oltre a varie posizioni di tiro

Un addestramento intensivo per far fronte ad ogni situazione di emergenza.

Lo affronteranno gli agenti della Polizia locale sampietrina che dovranno sottoporsi a un training di tutto rispetto: tecniche di irruzione e sfruttamento dei ripari forniti dall’ambiente esterno, posizioni di tiro in piedi a una e a due mani, estrazione rapida dell’arma dalla fondina, cambio in pochi secondi del caricatore, tiro con l’uso della torcia e in ginocchio, difesa a varie distanze contro avversari con armi da fuoco e da taglio. Il programma è stato fortemente voluto dal sindaco Riccardo Mortandello e dal comandante della Municipale di Montegrotto Cristina Moro. Le lezioni si svolgeranno al poligono “Le tre piume” di Agna sotto la guida dell’istruttore Enzo Meneghini. «Questo addestramento nasce da un’esigenza reale – spiega il primo cittadino – le passate amministrazioni hanno colpevolmente trascurato l’aggiornamento operativo dei nostri agenti. Purtroppo viviamo in una realtà complessa, dove le forze dell’ordine possono essere chiamate a reagire in pochi secondi a improvvise emergenze. Gli agenti della Polizia locale hanno un’arma con sé e devono quindi essere in grado di usarla al meglio. Tutto questo in vista anche di un potenziamento del servizio: sono otto gli effettivi, cui se ne aggiungeranno presto altri due». Un plauso alla decisione della giunta sampietrina è arrivato dal segretario aggiunto regionale del sindacato di categoria Diccap-Sulpl Michele Ponchia. «Esprimiamo grande soddisfazione per questa importante iniziativa – ha dichiarato – la Polizia locale rappresenta quella polizia di prossimità chiamata ad assicurare quotidianamente, e con standard operativi sempre più elevati, il rispetto delle norme che regolano la vita delle nostre città. Gli agenti, che non sono semplici impiegati comunali in divisa, necessitano di formazione, aggiornamento e specializzazione continui, altrimenti sono solo persone mandate allo sbaraglio, utili come spaventapasseri a chi è abituato a sventolare per convenienza politica la bandiera della sicurezza, non certo ai cittadini».

Tratto dal Gazzettino di Padova dell’8 aprile – articolo di Eugenio Garzotto

i-vigili-si-addestrano-al-poligono-montegrotto

Scrivi un commento

Facebook Like Button for Dummies