Le contrapposizioni non sempre servono

Montegrotto Terme, giovedì 10 marzo 2011

Ridurre il dibattito e confronto politico a inutili definizioni di posizionamento destra – sinistra è sterile e controproducente

All’offensiva mossa dall’assessore Walter Belluco nella serata della presentazione del programma del PDL al presidente del Circolo Politico Culturale “Sandro Pertini” Riccardo Mortandello con l’accusa di essere di “sinistra” e di collaborare col PDL ci corre ricordare che il Circolo Pertini nasce come movimento libero da logiche partitiche: al proprio interno vede unite persone provenienti da diverse culture politiche ma con l’unico intento di essere attente alla trasparenza e correttezza del “modus amministrandi” del Comune di Montegrotto Terme che soddisfi in modo fattivo alle esigenze dei cittadini.

Riferimenti di chiara identità socialista come Pertini e Matteotti sono gli esempi di onestà e rettitudine morale e civile ai quali si ispira il Circolo Pertini e che contraddistinguono il suo operato.
In questi anni di attività ha rappresentato forse l’unica voce di opposizione capace di denunciare, senza mezzi termini, il clima antidemocratico, di omertà e di cattiva amministrazione che si è creato a Montegrotto, subendone ripercussioni non indifferenti come la denuncia legata alle critiche su via Aureliana.

Walter Belluco è parte integrante di questa situazione, basti pensare in che modo poco consono abbia svolto la sua attività di assessore allo sport: ha portato avanti da prima del 2006 il progetto del Palasport permettendo di progettarlo senza avere sentito preventivamente le società sportive e rendendolo a tutt’oggi non utilizzabile nonostante le innumerevoli inaugurazioni.

Data la situazione, il Circolo Pertini, intravvedendo nel PDL locale la disponibilità a riportare democrazia e libertà di espressione a Montegrotto, non ha esitato a collaborare perché ritiene sia giunto il momento di un cambiamento di rotta che crei armonia e dialogo tra tutte le forze politiche.

E’ dal confronto di idee diverse che possono emergere nuove e condivise prospettive per il nostro paese.

IL CIRCOLO SANDRO PERTINI
info@circolopertini.it

Scrivi un commento

Facebook Like Button for Dummies