Un rilancio inclusivo, non esclusivo

Il rilancio turistico di Montegrotto Terme deve essere inclusivo della collettività e non esclusivo di una categoria

Sorprende molto positivamente la presa di posizione di due note albergatrici di Montegrotto Terme riguardo il triste e comprovato vuoto politico ed amministrativo che si è venuto a creare nel Comune Sampietrino negli ultimi anni.

La responsabilità dell’attuale situazione di stato comatoso in cui versa il Comune è imputabile senza ombra di dubbio alla miopia politica in primis del Sindaco Luca Claudio e del suo vice Massimo Bordin. Entrambi, assieme alla loro maggioranza, non sono riusciti a creare sinergie con nessuno dei Comuni del Bacino Termale ed hanno sempre perseguito obiettivi disarmonici con la propensione turistica della zona.

Gravi colpe sono anche da accollare allo strato sociale che compone la popolazione di Montegrotto Terme; solo con l’eccezione degli attivisti del Circolo Sandro Pertini e di alcuni, ma non tutti, rappresentanti della minoranza in Consiglio Comunale qualcuno ha osato contrastare ufficialmente il triste andazzo dell’Amministrazione Claudio.

A Montegrotto Terme si è creata una sorta di “addormentamento delle coscienze” privo di qualsiasi logica.

Per rilanciare il ruolo turistico di Montegrotto Terme serve innanzitutto un fortissimo coordinamento con tutti i Comuni Termali e che appartengono al Parco Regionale dei Colli Euganei, ma l’elemento vincente sarà quello di puntare a coinvolgere ogni singolo attore che opera nel Comune Sampietrino, dal pensionato, al commerciante, all’albergatore, al ristoratore, al semplice cittadino che si alza al mattino e torna in paese dopo aver lavorato fuori Comune una giornata intera.

Mi pare quindi doveroso ricordare alle imprenditrici che si sono destate dal torpore pochi mesi prima delle elezioni che il progetto per ritornare a far avere a Montegrotto Terme una identità strettamente termale e turistica non deve essere “esclusivo” degli albergatori ma “inclusivo” di ogni singolo cittadino. Solo così si potrà raggiungere lo scopo e si creeranno le basi per mantenere ciò nel lungo periodo.

Riccardo Mortandello
Presidente del Circolo Politico Culturale “Sandro Pertini”

la presa di posizione delle imprenditrici locali sul Mattino di Padova >>> e sul Gazzettino di Padova >>>

Scrivi un commento

Facebook Like Button for Dummies