Dalle critiche al “patto” con Padrin

Il percorso del Sindaco di Montegrotto Terme nel sostenere il candidato del PDL

In questi giorni è giunto nelle abitazioni dei  cittadini di Montegrotto Terme, tramite lettera,  l’invito del Sindaco Dott. Luca Claudio a sostenere la candidatura di Leonardo Padrin in vista delle prossime elezioni regionali.

Il Circolo Sandro Pertini rimane profondamente perplesso di fronte alla posizione presa dal Sindaco Dott. Luca Claudio. E’ doveroso ricordare come non più di soli cinque mesi fa, ed esattamente il 1° novembre 2009 (vedi articolo sulla stampa locale), in merito all’argomento “PIANO CASA”, lo stesso Luca Claudio esprimeva nei confronti di Leonardo Padrin pesantissime critiche per non essersi rivolto all’Amministrazione Comunale di Montegrotto per creare un’occasione di dibattito sulle scelte fatte dal Sindaco in merito alla L.R. 14/2009 legata al PIANO CASA.

Le “bordate Claudiane”, come le ribattezzò la stampa locale, furono molto accese.

In cinque mesi, da una posizione di profonda criticità, il Sindaco Dott. Luca Claudio è passato a porre in essere una effettiva “alleanza” con Padrin. Una sorta di “intesa di collaborazione” che potrebbe venire interpretata come un “mutuo soccorso” tra i due politici.

Riprendendo la lettera inviata ai cittadini, il Sindaco Dott. Luca Claudio elenca i benefici che una possibile rielezione di Leonardo Padrin potrebbe portare alla collettività del Comune di Montegrotto Terme. Il Circolo Pertini si chiede quali siano gli effettivi benefici andati a vantaggio dei cittadini di Montegrotto Terme durante i dieci anni trascorsi a Palazzo Balbi da Leonardo Padrin come consigliere regionale.

Dieci anni non sono pochi e ci sembra che durante tutto questo arco temporale a Montegrotto Terme per quanto riguarda: IL PARCO COLLI – LA CRISI TERMALE  – LA VIABILITA’ – e soprattutto IL SOCIALE dalla regione e dal nostro concittadino Leonardo Padrin si sia raccolto molto poco.

IL CIRCOLO SANDRO PERTINI
info@circolopertini.it

Leggi gli articoli menzionati nel comunicato stampa del 25/03/2010

Piano casa, martedì si litiga

il mattino di Padova — 01 novembre 2009   pagina 35   sezione: PROVINCIA

MONTEGROTTO. Si preannunciano nuove scintille martedì sul Piano casa, con protagonista il sindaco di Montegrotto Luca Claudio. Per quella data, infatti, il primo cittadino ha ricevuto l’invito dal Comune di Abano a partecipare a un incontro di approfondimento sull’applicazione della legge regionale 14 del 2009 nelle aree che ricadono nel Parco Colli. Riunione organizzata dopo le pesanti critiche sollevate da Claudio in merito ai limiti edificatori che l’ente Parco aveva notificato ai 15 Comuni aderenti, durante la fase di approvazione del Piano Casa. All’incontro saranno presenti l’assessore regionale all’Urbanistica Renzo Marangon, il consigliere regionale Leonardo Padrin, la presidente dell’ente Parco Chiara Matteazzi. Quale migliore occasione per il primo cittadino sampietrino per «sparare addosso» un po’ a tutti? Il primo assaggio delle bordate claudiane è sul luogo e sulla data del confronto: ad Abano. Che, a dire di Claudio, non solo è il Comune «con meno territorio compreso all’interno del Parco», ma con tutta probabilità non ha neppure approvato il Piano «vista la bagarre dell’ultima seduta consiliare». L’incontro poi si terrà «a termine scaduto da tre giorni» per la ratifica del Piano da parte dei Comuni. Ce n’è anche per il consigliere Padrin che «residente a Montegrotto e sicuramente a conoscenza delle mie posizioni, non si è mai rivolto a quest’amministrazione per creare un’occasione di dibattito». Claudio lamenta infine di non aver avuto risposte né dal Parco né da Marangon sulle questioni sollevate da Montegrotto in merito alle limitazioni diffuse dal Parco. Ricorda infine che, se le limitazioni saranno confermate, Montegrotto ricorrerà insieme ai propri cittadini al Tar. (i.z.)

Piano Casa nel Parco Interviene Marangon

il mattino di Padova — 28 ottobre 2009   pagina 31   sezione: PROVINCIA

VENEZIA. «A breve l’assessore regionale Renzo Marangon incontrerà la Giunta del Parco Colli per approfondire l’applicazione della legge 14/2009 nei comuni ricadenti nell’area protetta». Ad annunciarlo è il consigliere regionale del Pdl, Leonardo Padrin, intervenendo così sul dibattito seguito all’applicazione della legge 14/2009 «Piano Casa» all’interno del Parco regionale dei Colli Euganei. Con il sindaco di Montegrotto, Luca Claudio, pronto a disconoscere nel suo territorio, le indicazioni ricevute dal Parco stesso, giudicate troppo limitative. «Dopo un primo confronto con la presidente del Parco Colli, Chiara Matteazzi – spiega Padrin – ho raccolto la disponibilità da parte dell’assessore regionale Renzo Marangon a incontrare la giunta del Parco per chiarire le problematiche legate all’applicazione della legge 14/2009».  Padrin ribadisce poi che «la legge Piano Casa ha come finalità il diritto di ampliare e ricostruire le abitazioni esistenti anche all’interno del Parco Colli. La sua applicazione va resa omogenea in tutti i comuni, senza alcuna disparità e senza creare vincoli ulteriori».

LA LETTERA RECAPITATA AI CITTADINI DI MONTEGROTTO

lettera_padrin_claudio

La lettera recapitata ai cittadini di Montegrotto Terme


Scrivi un commento

Facebook Like Button for Dummies